DI COSA SI TRATTA?

Terapia olistica che utilizza le pietre come fonte di guarigione e benessere, Hot Stone Massage viene da lontano: tanti i documenti, infatti, che ne rintracciano l’uso in civiltà antichissime e distanti tra loro come Celti, Aztechi ed Egizi.
La diffusione del massaggio con le pietre calde si deve ad una terapeuta americana, Mary Nelson, che ha recuperato e diffuso l’uso delle pietre unendolo a tecniche ayurvediche e fondamenti della medicina tradizionale cinese.


QUANDO PUO’ ESSERE PRATICATO?

Oggi le pietre calde vengono utilizzate in uno dei massaggi più in voga nelle Spa e nei centri benessere. L’ “Hot Stone Massage”, conosciuto in Italia come massaggio con le pietre calde, può essere utilizzato per favorire il rilassamento generale, allentare le tensioni articolari e procurare beneficio nei confronti di rigidità muscolari.


COME VIENE PRATICATO?

Le pietre più utilizzate sono nere e di origine vulcanica; hanno la capacità di trattenere calore e rilasciarlo gradualmente si sposa perfettamente con le tecniche di massaggio. Il terapeuta effettua delle tipologie di massaggi manuali che vanno a fondersi con il calore rilasciato dalle pietre producendo una sensazione di benessere che investe corpo e mente.
Le pietre, di forma e dimensioni differenti, devono essere preventivamente riscaldate in uno scalda pietre a circa 60°, e poi vengono posizionate lungo la colonna vertebrale e poste a contatto con le aree particolarmente colpite da dolori e contratture. Successivamente attraverso manualità drenanti vengono sfregate sulla pelle producendo una sensazione di scorrevole calore.


BENEFICI&CONTROINDICAZIONI

Dal punto di vista osteo-articolare, i benefici dello Stone Massage sono:

  • un aumento della circolazione, per vasodilatazione dovuta al calore, con conseguente eliminazione delle tossine e dei cataboliti (acido lattico) dell’attività muscolare responsabili del dolore;
  • una diminuzione dell’infiammazione, grazie al richiamo di sangue nei punti di sfregamento della pietra con la pelle, e conseguente aumento di energia e ossigeno nella zona interessata;
  • la distensione dei muscoli ed il rilassamento generale, con allentamento delle tensioni anche mentali, dovuti all’effetto termico miorilassante;
  • un drenaggio linfatico con conseguente diminuzione del dolore in caso di artrosi, dolore lombare e cervicale, dovuto all’attività decongestionante e antalgica svolta dal calore sui tessuti;
  • distensione delle strutture ossee, in particolar modo della colonna vertebrale, grazie all’azione.

Dal punto di vista dei tessuti:

  • una pulizia profonda dell’epidermide, ed una pelle più luminosa e levigata grazie all’azione esfoliante delle pietre;
  • un’azione detossinante dovuta all’azione benefica e stimolante delle pietre calde sui tessuti.

Dal punto di vista emozionale:

  • distensione del diaframma e miglioramento della respirazione;
  • senso di accudimento e di benessere generale;
  • riduzione della stanchezza;
  • relax psico-fisico;
  • equilibrio dei centri energetici.

Le controindicazioni non sono molte e riguardano in particolar modo:

  • la fragilità capillare;
  • la presenza di ferite ed escoriazioni;
  • non è inoltre indicato per donne in gravidanza, persone diabetiche o che soffrono di vene varicose.

CURIOSITA’

È sempre consigliato a fine trattamento bere delle tisane, considerata la perdita di liquidi durante il massaggio.